TOHff 2017 | XVII

ARCHIVIO

Editoriale TOHff 2017 | Editorial TOHff 2017

TOHorror Film Fest 2017 | XVII Edizione

17. 17. 17. Provate a farvi rotolare in bocca queste due cifre. Non hanno un suono meraviglioso? Di-Cias-Set-Te.
17 è un numero di Fermat, un numero di Einstein, di Perrin, permutabile con 71, palindromo nei sistemi binario, esadecimale e a base quattro. Fin dall’antichità il numero 17 è associato alla sfortuna, superstizione forse nata ai tempi dell’antica Roma, a causa della consuetudine di incidere sulle lapidi la parola “VIXI” (vissi) il cui anagramma “XVII” equivale a 17 in numeri romani.
E proprio alla superstizione abbiamo deciso di dedicare questa diciassettesima edizione del TOHorror Film Fest. Un po’ perché non ci crediamo (alla superstizione, non alla scienza, e in questi tempi oscuri di ritorno prepotente al pensiero magico, conviene precisare), un po’ perché diciassette anni di festival sono un traguardo importante.
Siamo quasi maggiorenni, in piena tempesta ormonale: festeggiamo con la più ricca messe di opere iscritte ai nostri concorsi mai registrata, con un incremento del 300% e proveniente da più di 40 paesi del globo terracqueo, che ci ha obbligati ad una selezione ancora più crudele del solito.
E tutto per offrirvi il più indiavolato e beffardo festival di cinema e cultura fantastica indipendente dello Stivale. La consueta festa dello spirito a base di lungometraggi, cortometraggi, animazioni, web serie, conditi da eventi cinematografici, incontri letterari e sui fumetti, musica e anteprime nazionali.
Non ci credete? Provate a ripetere diciassette volte ‘TOHorror’ allo specchio, e vediamo che succede.

L’edizione 2017 è dedicata a due giganti, George Romero e Tobe Hooper.

LUNGOMETRAGGI | FEATURE FILMS

Brackenmore
(72′, UK, 2016) di JP Davidson

Dis
(60′, USA, 2017) di Adrian Corona

Offensive | VINCITORE/WINNER
(102′, UK, 2016) di Jon Ford

Redwood
(75′, UK, 2017) di Tom Paton

Rift
(110′, Islanda, 2017) di Erlingur Thoroddsen

Shanda’s River
(90′, Italia, 2017) di Marco Rosson

Stranger In The Dunes
(93′, USA, 2016) di Nicholas Bushman

The Black Gloves
(93′, UK, 2017) di Lawrie Brewster

Welcome To Willits
(82′, USA, 2016) di Trevor Ryan

CORTOMETRAGGI | SHORT FILMS

Akado
di Kim Belov, 7’, Russia, 2017

Black Ring
di Hasan Can Dagli, 15’, Turchia, 2016

Claire & Bruno: une histoire d’amour et de viande crue
di Lionel Delebarre, 23’, Francia, 2016

Defunctionary
di Wiro Berriatua, 17’, Spagna, 2017

Dénominateur commun
di Quentin Lecocq, 8′, Francia, 2017

Einstein-Rosen | VINCITORE/WINNER
di Olga Osorio, 9’, Spagna, 2016

El duelo weird
di Fabio Serpa, 5’, Italia, 2016

Fear
di Marco Cacioppo, 9’, Danimarca/Italia, 2017

Fortune-teller
di Gonzaga Manso, 20’, Spagna, 2017

Hada
di Tony Morales, 9’, Spagna, 2015

Health, wealth and happiness
di Nic ALderton, 11’, UK, 2017

Je suis un reflexe
di Zulma Rouge, 2’, Francia, 2016

Jenny loves Satan
di Jenna Bryant, 14’, USA, 2017

Krampus
di Kristof Pilsl, 19’, Germania, 2017

L’evocazione all’ora del thé
di Maurizio Temporin, 13’, Italia, 2017

Le jour où maman est devenue un monstre (The day mum became a monster)
di Joséphine Hopkins, 23’, Francia, 2017

Lights out!!!
di Sean Wirz, 5’, Svizzera, 2016

Lost Face
di Sean Meehan, 14’, Australia, 2016

Manhunt
di Brando Bartoleschi, 5’, Italia, 2016

Margaux
di Josephine Hopkins, Rémy Barbe, Joseph Bouquin, 17’, Francia, 2016

Maria Fernanda in time
di Xavier Pijuan Sala, 9’, Spagna, 2016

Metube 2
di Daniel Moshel, 5’, Austria, 2016

Noiré
di Robert Odegnal, 19’, Ungheria, 2016

The barber’s cut
di Mark Brocking, 12’, UK, 2015

Wan Mei
di Yiyi Yin, 15’, USA, 2015

ANIMAZIONI | SHORTS ANIMATIONS

Au revoir Balthazar
di Rafael Sommerhalder, 9’, Svizzera, 2017

Call of cuteness
di Brenda Lien, 4′, Germania, 2017

Decorado
di Alberto Vazquez, 11′, Spagna/Francia, 2016

Delicatessen
di Fenglin Chen, 5′, Macao, 2017

Happy End | VINCITORE/WINNER
di Jan Saska, 6′, Repubblica Ceca, 2015

Juliette
di Lora D’Addazio, 7′, Belgio, 2016

Roohangiz
di Elmira Bagherzadeh, 6′, Iran, 2016

The Pine Tree Villa
di Jan Koester, 13′, Germania, 2016

SERIE WEB | WEB SERIES

Bruciare violini
di Stefano Farolfi, Italia, 2017

Dégolas
di Jérémy Guiter, Francia, 2017

Hooked | VINCITORE/WINNER
di Luca Vecchi, Italia, 2016

KIN Fables
di Ben & Sebastian McKinnon, Canada, 2015

La stirpe di Orazio
di Riccardo Bernasconi e Francesca Reverdito, Svizzera, 2016

Supa Supa
di Steven Briand e Julien Jourdain de Muizon, Francia, 2017

SCENEGGIATURE | SCREENPLAYS

Buio e luce
di Mariangela Bisconte

L’Ospite
di Alessia Del Freo

Di notte
di Linda Cantù

Giù nel buio | VINCITORE/WINNER
di Giuseppe Rasi

Helene Mayer
di Luca Pedretti

Hypochondriac
di Alex Creazzi

Il corpicino
di Filippo Santaniello

La gallina ha fatto l’uovo
di Giuseppe Franco

La Mano
di Egidio Matinata

L’anno nero
di Egidio Matinata

Mother
di Luca Vassallini

Regalami un sorriso
Andrea Calaresi

Mare di sangue
di Valerio Cruciani

L’eredità di Claire
di Claudia Cautillo

Nell’ombra e nel buio
di Chiara Rossi, Silvestra Sbarbaro

A Lovely Bound
di Alessandra Salvoldi

Il Solitario
di Davide Stocovaz

La Scena del delitto
di Marco Ruba Robiola

Teddy Bear
di Niccolò Franchini

GIURIE | JURIES

GIURIA CONCORSO LUNGOMETRAGGI

Andrea Lanza, giornalista
Paolo Bertetti, professore di Semiotica, Università di Siena
Monica Cafiero, costumista
Marco Bucci, sceneggiatore
Jacopo Camagni, fumettista

 

GIURIA CONCORSO CORTOMETRAGGI

Zelia Zbogar, direttrice artistica Dong Film Fest
Daniele Brusaschetto, musicista
Andrea Cavaletto, sceneggiatore

 

GIURIA CONCORSO ANIMAZIONI/SERIE WEB

Fulvio Gatti, giornalista
Gabriele Diverio, direttore artistico Piemonte Movie
Ivan Cazzola, videomaker

 

GIURIA CONCORSO SCENEGGIATURE

Marta Carotenuto, sceneggiatrice
Vincenzo Pandolfi, sceneggiatore
Lorenzo Arioni, videomaker

 

PREMIO BLOOD SIMPLE - EFFETTI SPECIALI

Michele Guaschino, artista fx. Il maestro torinese degli effetti speciali, un autentico creatore di mostri.

EVENTI CINEMA | CINEMA EVENT

IL CARTOGRAFO

(Italia 2017 - 113’) di MegaBaita
Martedì 17 Ottobre, h. 20,30, Cinema Greenwich, via Po 30, Torino
Al termine, incontro con gli autori.

Serie divisa in dieci episodi realizzati dal collettivo Magabaita - che vede tra i fondatori i membri del duo elettronico Uochi Toki - che narra il viaggio permanente di uno degli ultimi uomini rimasti sulla Terra, pianeta ormai soverchiato da un evento imponderabile. L’uomo, mosso dalla volontà di mappare gli orizzonti sconvolti, attraversa una Terra spoglia di forme, il cui radicale mutamento ha coinvolto ogni grado della natura, fino alla dimensione dell’essere. Le parole, recipienti morti di semantica, vestiranno le significazioni di un ordine impenetrabile: è l’alba di un possibile nuovo fondamento del flusso di realtà. Nel viaggio ci è guida la voce narrante del nomad che incede in un’ipnosi di artificio teatrale, linguaggio costruito su un’emozione ormai non più riconoscibile, perché fossile di una storia estinta: la storia umana.


THE ANTITHESIS

(Italia 2017 - 97’) di Francesco Mirabelli
Giovedì 19 Ottobre, h. 20,30, Cinema Greenwich, via Po 30, Torino
Al termine della proiezione incontro con autore e cast

Una giovane geologa, su delega di un architetto, va a soggiornare in una villa nella quale si verificano fenomeni anomali dovuti a sbalzi termici esorbitanti. Una volta stabilitasi nella dimora, la ricercatrice si ritroverà catapultata in un vortice di orrore e delirio…
Uno dei film italiani di genere più attesi della prossima stagione, un giallo-horror ispirato ai classici del genere, con protagonista la regina del noir italico Crisula Stafida e le musiche originali di Claudio Simonetti.


THE EVIL WITHIN

(USA 2017 - 98’ - v.o. sott. ITA) di Andrew Rork Getty
Venerdì 20 Ottobre, h. 20,30, Cinema Greenwich, via Po 30, Torino
Al termine della proiezione Q&A con Davide Pulici e Chiara Pani (Nocturno Cinema)

Crudele e allucinatorio, di questo film, peraltro dannatamente bello, è importante la genesi.
2002: il regista è parte della multimiliardaria famiglia Getty, appassionato di horror che decide di realizzare un proprio film, senza badare a spese. Le riprese durarono dal 2002 al 2008, tra infinite difficoltà e il pessimo carattere del regista. Il film narra di Dennis, un giovane diversamente abile ossessionato dalla sua immagine riflessa da uno specchio: è proprio da lì esce Il Narratore, essere mostruoso che lo circuisce scatenandone la follia. Il mondo sconvolgente di Dennis è popolato da incubi terribili, gli stessi che Andrew Getty disse di aver avuto da ragazzino e che hanno ispirato la pellicola.
Il film restò per anni nel cassetto per venire poi presentato nel 2016 all’American Film Market. E Getty? Dopo 15 anni di tribolazioni e l’amore sviscerato che mise nel realizzare il suo sogno, non riuscì mai a vederlo concluso e montato: venne trovato morto, vittima di un omicidio, nel 2015.
Film non solo maledetto. Maledettamente affascinante.

EVENTI OFF | OUT OF COMPETITION

MATITE DI FRASSINO

di Marco di Gerlando e Ludovica Gibelli, 19′, Italia, 2016
Mercoledì 18 Ottobre 2017, h. 17,00 - BlahBlah, via Po 21, Torino

Il nuovo professore sembra essere un vampiro.

 

ZIO TIBIA, IL DOCUMENTARIO

di Ale e Max Copertino, 65′, Italia, 2015
Giovedì 19 Ottobre 2017, h. 21,00 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Al termine della proiezione incontro con gli autori e il cast della serie originale

Un viaggio vero e proprio nel mondo dell’unico, inimitabile, malefico e intramontabile Zio Tibia, Attraverso le parole dei protagonisti della trasmissione horror più amata dagli italiani, scopriremo aneddoti, curiosità e retroscena. Rivivremo ancora una volta l’atmosfera che solo Zio Tibia sapeva creare e ci immergeremo in una nuova puntata inedita, realizzata per l’occasione. E per la prima volta, l’unica intervista realizzata da Fabrizio Casadio, indimenticabile voce di Zio Tibia, prima della sua scomparsa.

 

I VAMPIRI SOGNANO LE FATE D’INVERNO?

di Claudio Chiaverotti, 8′, Italia, 2017
Sabato 21 Ottobre 2017, h. 21,00 - ANTEPRIMA - BlahBlah, via Po 21, Torino
Al termine, incontro con l’autore

Il breve scorcio nella vita di un vampiro contemporaneo: dal momento in cui ha ricevuto il dono oscuro in una villa ottocentesca, due secoli fa, all’insonnia “cinebrivido” che lo spinge fuori dal suo loft lungo le strade notturne di Torino, dagli incubi a occhi aperti (uno su tutti: la lapide al centro di Piazza San Carlo deserta) all’ossessione per la perdita dell’immagine, e fatalmente dell’identità. E ha un finale che o ami il regista o lo uccidi seduta stante. Esordio al cortometraggio per Claudio Chiaverotti, “padre” di Brendon e Morgan Lost, acclamati eroi di Casa Bonelli.

 

Louis Nero presenta THE BROKEN KEY

Sabato 21 Ottobre 2017, h. 21,30 - ANTEPRIMA TRAILER - BlahBlah, via Po 21, Torino
Al termine, incontro con l’autore

In un futuro non lontano, la libertà dell’essere umano è in pericolo. Il mondo è controllato da una Corporation e una legge rende la carta un bene raro perchè stampare è reato. Il ricercatore inglese Arthur J. Adams è spinto alla ricerca del frammento mancante di un antico papiro, protetto dalla misteriosa confraternita dei seguaci di Horus, ostacolato da indecifrabili omicidi legati ai sette peccati capitali. Arthur dovrà addentrarsi nei meandri di un’impenetrabile e misteriosa metropoli del futuro, specchio della sua anima, per ritrovare il pezzo mancante e salvare l’umanità intera.

 

COLLABORAZIONE CON ALTRI FESTIVAL DEL TERRITORIO | COLLABORATION WITH OTHER FESTIVALS OF THE TERRITORY

L’idea è la creazione di una rete tra festival del territorio torinese, così tre festival cittadini ci danno una loro personale visione di cosa è TOHorror Film Fest per loro.
Ecco quindi che Dong Film Fest, Seeyousound e Piemonte Movie ci presentano opere variegate trattate dalle loro tre diverse realtà ma con un punto in comune: il fantastico e l’horror nelle sue più differenti sfumature.
Tre spazi di presentazione dei Festivals torinese e tre vari spazi di proiezione: un lungometraggio proveniente dalla Cina, alcuni cortometraggi regionali e una selezione internazionale di videoclip a tema.

 

DONG FILM FEST PRESENTA:

(spazio curato dal festival torinese Dong Film Fest)

The Curse of Chopsticks, Ji Yu, 80′, Cina, 2016

Mercoledì 18 Ottobre 2017, h. 22,30, BlahBlah, via Po 21, Torino

Wang Jing è la specialista oftalmologa di una clinica privata. Sua figlia Dannie è rimasta del tutto cieca in seguito a un incidente stradale in cui il marito Huang Hai ha perso la vita. Improvvisamente nell’edificio cominciano ad avvenire strane aggressioni e si vocifera di uno spettro evocato con l’antico rito delle bacchette. Nel frattempo, l’amica Tian Jialu si accorge che in casa della donna c’è qualcosa di sospetto e il collega Ge Jianxiong decide di indagare per far luce sulla vicenda.
Opera prima realizzata da una casa di produzione specializzata nel genere horror.

 

PIEMONTE MOVIE PRESENTA:

(selezione di cortometraggi regionali curata dal Piemonte Movie gLocal Film Festival)

Giovedì 19 Ottobre 2017, h. 23,00, BlahBlah, via Po 21, Torino

L’AMORtE, Alessandro Giovannini, 5′, Italia, 2017
Triangle, Cataldo De Palma, 28′, Italia, 2017
Miriam, Emiliano Ernesto Ranzani, 5′, Italia, 2016
Il nemico è là fuori, Elis Karakaci e Alessandro Genitori, 15′, Italia, 2016
Il signore delle chiavi, Lucio Viglierchio e Mauro De Fazio, 20′, Italia, 2015

 

SEEYOUSOUND PRESENTA:

(selezione di videoclip internazionali curata dal festival torinese Seeyousound)
Venerdì 20 Ottobre 2017, h. 23,00, BlahBlah, via Po 21, Torino

INCONTRI | MEETING

MITI E SUPERSTIZIONI

Giovedì 19 Ottobre 2017, h. 18,30 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Paolo Battistel e Alessandro Defilippi presentano “Il Mistero della Roccaforte dei Rosacroce”

Il confine fra la leggenda e la superstizione è assai sottile, affonda le proprie radici nell’Inconscio collettivo ed evoca ricordi ancestrali e archetipi. Ce ne parleranno il mitologo Paolo Battistel, che nel suo libro “Il mistero della Roccaforte dei Rosacroce” narra un’oscura e documentatissima vicenda legata all’Ordine dei Rosacroce e ambientata tra le montagne piemontesi; e lo psicologo Alessandro De Filippi, che ci illustrerà in che modo le antiche credenze influiscono sul nostro vivere quotidiano.

 

ITALIAN GIALLO

Mercoledì 18 Ottobre 2017, h. 18,30 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Con Enrico Luceri e Stefano Di Marino

La narrativa poliziesca nostrana ha spesso flirtato col soprannaturale e l’irrazionale: dagli sceneggiati RAI ai thrilling cinematografici anni 70, approdando a tanta letteratura contemporanea. Gli autori Stefano Di Marino ed Enrico Luceri si muovono su questa scia, presentandoci rispettivamente i romanzi La Torre degli Scarlatti (seguito de Il Palazzo dalle 5 porte, già presentato al TOHorror Film Fest) e Solo dopo il crepuscolo (scritto a quattro mani con Sabina Marchesi).

 

NERO ITALIANO

Venerdì 20 Ottobre 2017, h. 18,30, BlahBlah, via Po 21, Torino
Con Luca Servini, Claudio Mangolini e Flaminia Bolzan.
Presentazione di due saggi sul cinema nero e gotico nostrano

Due saggi sul cinema nero e gotico nostrano. Luca Servini presenta, in veste di curatore, il libro Il Cinema dalle finestre che ridono, dissertazione sul cinema fantastico e horror di Pupi Avati; Claudio Mangolini e la criminologa Flaminia Bolzan, invece, dissertano sulla rappresentazione grafica della violenza nel nostro cinema col libro Passione nera – I Volti della violenza nel cinema italiano d’autore.

 

L’ANGOLO DEL FUMETTO

Sabato 21 Ottobre 2017, h. 18,00 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Con Marco Bucci e Jacopo Camagni.
Presentazione di “Nomen Omen”, graphic novel edita da Panini Comics

Dalle edizioni Panini Comics, la graphic novel destinata a ridefinire i confini della narrativa fantasy. Nascosto tra gli angoli bui, tra le pieghe di un sipario non ancora levato, c’è un mondo di creature antiche e potenti. Un mondo vicino al nostro e in perfetto equilibrio con esso. Cosa accadrebbe se questo equilibrio venisse improvvisamente turbato? In una New York imbiancata dalla neve, comincia la straordinaria avventura di Becky. Marco B. Bucci e Jacopo Camagni ci parleranno della loro creatura, “Nomen Omen”.

 

IL LETTORE SPAVENTOSO

Sabato 21 Ottobre 2017, h. 18,40 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Con Franco Pezzini (Libera Università dell’Immaginario): piccolo spazio di consigli letterari

Come di consueto, Franco Pezzini dedica uno spazio ai consigli letterari. Favole gotiche, saggistica, fantasmi antichi e moderni… per gli appassionati del Fest, una chicca imperdibile.

 

IL DIAVOLO È NEI DETTAGLI

Sabato 21 Ottobre 2017, h. 19,00 - BlahBlah, via Po 21, Torino
Con Giovanni Arduino e Mauro Gariglio e “Le Venti Giornate di Torino” di Giorgio De Maria

Dal talento visionario di Giorgio De Maria, torna in ristampa presso Frassinelli un classico del fantastico italiano, “Le Venti Giornate di Torino”. Ce ne parlano Giovanni Arduino, curatore della riedizione e autore di un interessante e documentato studio sulla genesi dell’opera, intitolato “Il Diavolo è nei dettagli” e Mauro Gariglio autore di un progetto di adattamento in animazione del romanzo.

PARTNERS TOHff 2017

Pixatonic Design
Dreamlight Cinemas Torino
Urgente Art
Blah Blah
MUFANT - MuseoLab di Fantascienza e del Fantastico
Nocturno
FantaFestival Roma
Libera Università dell’Immaginario
Grayskult
DBcult Film Institute
Horror.it
Taxidrivers
Agenda del Cinema
Radio Ohm
React Immagine e Comunicazione
Darkveins
Cinefarm
Laborafilm
Casarcobaleno
Zombie KB
Brocante