TOHff 2013 | XIII

ARCHIVIO

Stiamo ultimando di caricare i materiali degli scorsi anni, a breve tutte le info sulle passate edizioni saranno disponibili.

We are finishing to load the materials of the past few years, soon all the details on past edition will be available.

Editoriale TOHff 2013 | Editorial TOHff 2013

TOHorror Film Fest 2013 | XIII Edizione

Goodbye Paranoia (la società e il controllo)

Locandina TOHorror Film Fest 2013Sei uscito di casa, compri il giornale, ti rechi al lavoro. Non sei solo. Non sei mai solo.
Ogni giorno, ogni minuto della tua vita non sei solo. Anche quando pensi che nessuno ti veda, quando cerchi il tuo momento di libertà, non sei solo. Sanno tutto di te, e controllano ogni tua mossa. Dirigono ogni tua scelta, influenzano i tuoi pensieri, dirottano le tue scelte, manipolano i tuoi desideri.
La maglia che hai comprato ieri, il telefono che paghi a rate, la tua auto, non li hai veramente voluti, tu credi di sì, lo speri, ma sai che non è così. Lo sai. Ti ripeti che non può essere, ma nel profondo di te lo sai eccome.
Il mutuo per la casa, l’estate al villaggio vacanze, il disco primo in classifica, cosa significano per te?
E quando ti guardi intorno, tutto sembra ripartire d’un tratto, come se avesse aspettato il tuo sguardo. Queste facce solo apparentemente differenti, ma che ti ricordano qualcuno che ti sembra sepolto tra i tuoi ricordi.
La scuola, il lavoro sicuro, la tua fidanzata. Che pensavi di aver scelto, che pensavi ti avesse scelto. Non hai scelta: puoi decidere se allontanarti da tutto e da tutti, ma non puoi più interrompere quello che sta succedendo. Loro sono lì.
Andare allo stadio, un week end sulla neve, una nuova marca di birra.
Puoi sbarrare le finestre e dimenticare gli amici. Staccare il telefono, spegnere la tv.
Puoi parlare sottovoce.
Loro sono lì. Chi sono? Non importa, tu sai che esistono. Puoi chiamarli in mille modi. E nessuno saprà il loro vero nome. Loro sono lì.
Puoi smettere di lavarti, di rispondere al citofono, di comunicare con chicchessìa. Puoi arrossarti gli occhi nel tentativo di individuarli, urlare i loro mille nomi sperando che rispondano.
O puoi semplicemente abbandonarti, smettere di resistere, lasciarti trasportare dal flusso. Puoi smettere di avere paura e rassegnarti alla follia. E salutarla come una vecchia amica.

Massimiliano Supporta
Direttore TOHorror Film Fest

LUNGOMETRAGGI | FEATURE FILMS

Circuito chiuso
(Italia, 2012 - 94’) di Giorgio Amato

Errors of human body
(Germania, 2013 - 101’) di Eron Sheean

Oltre il guado | VINCITORE/WINNER
(Italia, 2013 - 102’) di Lorenzo Bianchini

Psychomentary
(Stati Uniti, 2013 - 87’) di Luna Gualano

Rewind this!
(Stati Uniti, 2013 - 84’) di Josh Johnson

The butterfly room
(Stati Uniti, 2013 - 87’) di Jonathan Zarantonello

Wrath of the crows
(Italia, 2013 - 87’) di Ivan Zuccon

CORTOMETRAGGI | SHORT FILMS

Anger of the dead | VINCITORE/WINNER
(Italia, 2013 - 15’) di Francesco Picone

L’attesa
(Italia, 2013 - 7’) di Adriano Cerroni

La ballata di X e Y
(Italia, 2013 - 22’) di Carlo Battelli

La cassa
(Italia, 2012 - 15’) di Filippo Fraternali Vitaletti

Dal profondo
(Italia, 2013 - 19’) di Luca Caserta

E.N.D.
(Italia, 2013 - 26’) di Allegra Bernardoni, Luca Alessandro, Federico Greco

Esc
(Italia, 2013 - 20’) di Giuseppe Curti

Happy easter
(Italia, 2013 - 21’) di Simone Chiesa e Roberto Albanesi

Il gioco di Zedder
(Italia, 2013 - 18’) di Giacomo Vitali

Le notti del maligno: il riflesso della morte
(Italia, 2013 - 13’) di Federico Sfascia

Liscivia
(Italia, 2013 - 15’) di Francesco Niccolai

Miracolo veneto
(Italia, 2012 - 14’) di Raffaele Pastrello e Luca Tassone

Mother
(Italia, 2013 - 8’) di Chiara Natalini

L’ospite
(Italia, 2012 - 5’) di Luca Nappa

Recording
(Italia, 2013 - 11’) di Stefano Rossi

Sleep depraved
(Italia, 2012 - 13’) di Gabriele Toresani

Sticky fingers
(Regno Unito, 2013 - 7’) di Graham Gunner

Una serata tra amici
(Italia, 2013 - 18’) di Daniele Trani

SCENEGGIATURE | SCREENPLAYS

Arrondissement 666 | VINCITORE/WINNER
di Alessandro Regaldo

Bad dreen
di Angelo Farina

Dea
di Giovanni Martucci

DYD non deve morire
di Alessandro Russo

El viaje morado
di Domenico Del Mastro

Fuori casa
di Fulvio Nebbia

Gli occhi nascosti della notte
di Antonio Montefalcone

Hanno ucciso il folletto canterino
di Margherita Ghirardi

Il filo intrecciato
di Christian Marchi

Il guardiano della montagna
di Massimo Campoli

Il Nachzehrer
di Tommaso Sacchini

L’iniziazione
di Mattia De Pascali

La partita
di Salvatore Alù

Lo specchio
di Paolo Di Fresio

Old love
di Michele Vigorita

Paint it red
di Chiara Campagnola

Personal hell
di Roberto Miller

Psicogenesi
di Enrica Carli, Bruno Carli e Alberto Rigoni

The jail
di Denise Diagbouga

Vertigini
di Luca Pedretti e Giampaolo Cufino

Virus
di Antonio Zannone

GIURIE | JURIES

Giuria Concorso Lungometraggi

Federico Zampaglione
Musicista e regista horror, è l’acclamato artefice della rinascita del cinema di genere del Bel Paese, nella tradizione del Giallo all’italiana.

Marco Cacioppo
Redattore della rivista Nocturno, la bibbia del cinema di genere in Italia

Michele Guaschino
Artigiano per le produzioni di Maurizio Cattelan, artista al cinema quale maestro degli effetti speciali. Consegnerà anche il premio Bloody Simple ai migliori effetti speciali…

Armando Armand
Terrorista della comunicazione, specialista del surf tra i generi. Un principe dell’underground, sotto mentite spoglie. Tra l’esoterico e il porno-horror.

 

Giuria Concorso Cortometraggi

Madasky
Musicista e produttore. Un’icona della musica Torinese, appassionata di horror, al di là del dub.

Luigi Piccatto
Storica matita di Dylan Dog, un tratto indimenticabile per alcune delle storie più belle.

Luca Baggiarini
Regista, già ospite del TOHorror. E soprattutto autore degli ultimi spot del Festival.

 

Giuria Concorso Sceneggiature

Giovanni Arduino
Scrittore e traduttore, uno dei massimi esperti di Stephen King, il Re del brivido.

Franco Pezzini
Saggista, tra i creatori della Libera Università dell’Immaginario e animatore degli incontri Tutto Dracula. Uno dei massimi esperti del tenebroso conte.

Corrado Artale
Scrittore, saggista, cinema addicted. Un’enciclopedia vivente.

EVENTO CINEMA | CINEMA EVENT

NIGHTBREED: THE CABAL CUT

a cura di Russell Cherrington

Cabal (Nightbreed, 1990) è pellicola culto di Clive Barker, tratta dal suo romanzo omonimo, nel cui cast spicca il regista David Cronenberg, alle prese con l’ambiguo e inquietante ruolo del Dr. Decker.
Il film venne tagliato dalla produzione, che lo decurtò a 102 minuti, escludendo gran parte del girato e creando grande scontento in Barker. Materiale che si credeva fosse andato perduto fino al 2009, quando vennero rinvenute due VHS con edizioni integrali dell’opera: una da 145 minuti e l’altra da 155. Entrambe, insieme alla versione presente sul DVD edito dalla Warner Bros, sono state assemblate in quello che è il montaggio più completo e fedele al volere dello scrittore/regista britannico: il Cabal Cut, della durata di 145 minuti il cui autore è Russell Cherrington, Professore Ordinario in Film e Video Production all’Università del Derby.
Il TOHorror proietterà il Cabal Cut in anteprima assoluta per l’Italia, sabato 16 novembre nella location della Sala Cinema Film Commission di via Cagliari 42.
Russell Cherrington sarà presente per introdurre il film e a fine proiezione, per rispondere alle domande del pubblico.
Clive Barker nasce a Liverpool il 5 Ottobre 1952. Scrittore, regista e artista poliedrico, è uno dei maestri dell’horror contemporaneo. È il creatore della saga di Hellraiser, dirigendone il primo film.
Tra le sue opere letterarie ricordiamo Cabal e il ciclo dei Libri di Sangue, che contengono racconti successivamente trasposti su pellicola, tra cui il noto Candyman.
Russell Cherrington è un docente, regista e produttore britannico. Nel 2008 scrive e dirige il corto To the devil his due, con protagonista Doug Bradley, il Pinhead della saga di Hellraiser. È l’artefice nonché regista accreditato della versione integrale e rimontata di Cabal, il Cabal Cut.

 

TULPA

di Federico Zampaglione

Già affermatosi nel panorama musicale fondando la band Tiromancino, Federico Zampaglione si è consacrato anche al cinema con l’esordio di Nero bifamiliare.
Il suo interesse per il genere thriller/horror si è palesato con il successivo Shadow, accolto con favore in numerosi festival dedicati al cinema fantastico e distribuito anche negli States.
Tulpa è la sua terza regia ed è un omaggio dichiarato ai capolavori del thrilling italiano anni 70. Infarcito di omaggi alle pellicole di Dario Argento, Lucio Fulci, Sergio Martino e Lamberto Bava, Tulpa è un raffinato giallo in cui erotismo e truculenze la fanno da padroni, una vicenda morbosa e inquietante che si avvale dell’interpretazione di Claudia Gerini mai così conturbante. Club tanto esclusivi quanto sordidi, amplessi proibiti, lame assetate di sangue; Eros e Thanatos trionfano in una fiaba crudele i cui protagonisti custodiscono segreti pericolosi…

FUORI CONCORSO | OUT OF COMPETITION (TOHorror OFF)

La Loggia

Anteprima di Armando Armand

21 frammenti “horror” sulla perdita di identità, il dilagare delle pulsioni di morte, l’apatia della violenza ripetuta come un gesto rituale vuoto, La Loggia è una serie sperimentale, che per accumulazione crea un universo popolato da fantasmi e visioni, aperte al linguaggio simbolico dell’inconscio e che richiede un’interpretazione attiva dello spettatore nel formulare interpretazioni o raccordare elementi. Visione nichilista del presente (e forse anche del futuro), si snoda per moduli infinitamente ricomponibili e interdipendenti, attraverso un approccio sperimentale, legato ad un’idea dell’improvvisazione che richiama alla mente il jazz. Girato tra il 2006 e il 2013 dal collettivo VideoPuntoZero, costituisce lo stadio terminale e l’ultimo progetto di un gruppo dissidente e volutamente marginale, in aperto contrasto con il mainstream e le sue logiche consolatorie.

 

Gli abiti del male

Serie web di Andrea Sgaravatti, Guido Geminiani e Mattia Lunardi

Qualcosa di anomalo sta per turbare la secolare tranquillità che domina il Cimitero Monumentale di Milano. I due guardiani, Luca, giovane apprendista, e Ivan, cinico esperto, si trovano per la prima volta a fare i conti con Angelica, giovane ragazza appena arrivata e che non è affatto disposta ad accettare il proprio destino. Non ci vorrà molto tempo per scoprire che il cimitero non è un posto così desolato e quieto come appare. Incontri imprevisti, personaggi e vicende in bilico tra la vita e la morte raccontati attraverso le gesta di sei ragazzi particolari. Un thriller a tratti gotico, infarcito di suspense e colpi di scena. Non manca niente.

 

Oltremorte (Trailer)

di Daniele Vergaro

Un soggetto scritto “per gioco” una sera dopo l’ennesimo film horror guardato, poi la vittoria della prima parte di un concorso Canon, in seguito la collaborazione con Pasquale Ruju per la sceneggiatura e infine la passione di amici e colleghi per la realizzazione di questo trailer.

INCONTRI | MEETING

Il governo globale

di Enrica Perrucchietti - incontro con l’autore (Arianna Editrice - 2013)

Dopo aver esordito come giornalista e conduttrice televisiva, Enrica Perucchietti ha deciso di dedicarsi completamente alla scrittura. I suoi saggi sono indagini minuziose sulla società contemporanea e sulle manipolazioni che attraverso i media poteri occulti cercano di esercitare sulla nostra percezione della realtà. Il libro Il Governo Globale: la storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale, scritto a quattro mani con Gianluca Marletta, è un’analisi approfondita di tutto questo e sulle inquietanti conseguenze che potrebbero celarsi dietro l’utopia della Globalizzazione. Per citare Kurt Cobain, “il fatto che tu sei paranoico non significa che i cani non ti stiano inseguendo davvero”.

 

Il demone sterminatore

di Vincent Spasaro - incontro con l’autore (EdizioniANordEst - 2013)

Più volte finalista al Premio Urania, Vincent Spasaro è un narratore che spazia nel fantastico a 360 gradi: dalla fantascienza alla contaminazione di generi come l’horror e la spy-story per il suo romanzo L’Assedio, edito da Mondatori nella collana Segretissimo, approda infine al fantasy con Il Demone Sterminatore. Ma è riduttivo definirlo soltanto fantasy, probabilmente; all’esplorazione di universi impossibili e le atmosfere della fiaba Spasaro aggiunge suggestioni ben più tenebrose, come si può già intuire dal sulfureo titolo che andiamo a presentarvi. Al centro di questa epopea ai confini della realtà, la caccia a una delle più sanguinarie ed inimmaginabili incarnazioni del Male mai concepite per un racconto del terrore. E come scopriranno gli eroi di questa favola nera, il Volto del Male non andrebbe mai rimirato troppo a lungo, con i segreti che si porta dentro; potremmo scoprire con sgomento che è tanto, troppo simile al nostro.

 

Splatter!

di Paolo Di Orazio - incontro con l’autore (in libreria - 2013)

Non si può negare che Paolo Di Orazio abbia gusti variegati: batterista in una rock-band, autore di romanzi e racconti horror, sceneggiatore di fumetti… al suo interesse per i comics dobbiamo, negli anni 90, la nascita della testata Splatter. Ovvero, una delle riviste a fumetti più oltraggiose, dissacranti e censurate del decennio. Come ben saprete, il termine “splatter” è stato coniato da George Romero e sta ad indicare onomatopeicamente lo sfracellarsi di un corpo umano con relativa dispersione di organi interni e fluidi; quanto mai azzeccato per le storiacce nere che andremo a presentare. Sì, perché dopo anni di ostracismo dalle edicole Splatter riapproda in fumetteria, per la gioia e il raccapriccio degli aficionados. E anche stavolta, per citare l’Enigmista di Saw, ne scorrerà di sangue… Saranno presenti Cristiana Astori e Giancarlo Marzano, sceneggiatori di alcune storie.

 

Il settimino

di Fabrizio Borgio - incontro con l’autore (in libreria - 2014)

Formatosi come sceneggiatore cinematografico e passato alla narrativa letteraria, l’astigiano Fabrizio Borgio ha dimostrato uno spiccato interesse per l’horror tradizionale, dando vita con i due romanzi Masche e La Morte mormora: i padroni di Serravalle (editi entrambi da Fratelli Frilli Editore) a un personaggio degno di nota, il detective dell’occulto Stefano Drago. A metà strada fra il Fox Mulder della serie tv X-Files e altri investigatori dell’insolito di tanta tradizione gotica, Drago torna a coinvolgerci in una nuova vicenda a base di maledizioni ancestrali e moderne paure che come sempre si snoda nelle zone rurali del Piemonte magico. Tutto questo e altro ancora nella presentazione in anteprima della sua nuova avventura, Il Settimino, di prossima uscita in libreria. Non mancate! Sabato 16 Novembre ore 18 - Libreria La Fenice

 

It’s horror time!

con Andrea Lanza e Stefano Paiuzza (in edicola)

Da uno dei siti più seguiti e specializzati, Horror.it, nasce la rivista It’s Horror Time, 84 pagine di puro terrore che vi aspettano ogni mese in edicola al prezzo di 5,90 euro. Una rivista unica che vuole essere, fin dal primo numero, un punto di riferimento per tutti gli appassionati. It’s Horror Time arriva in edicola per colmare un vuoto, su un genere sempre più apprezzato nel nostro paese, una rivista a tutto tondo come manca dai tempi da troppo tempo.

Andrea Lanza
Giornalista, scrittore, sceneggiatore e collabora da più di dieci con diverse realtà editoriali tra quotidiani e mensili. È un nome di spicco nella critica horror ed è il creatore dal 2011 del blog Malastrana vhs, il ritrovo per tutti i disperati orfani dei vecchi B movie su nastro magnetico. È una penna anche e soprattutto per Horror.it (del quale si occupa di gestire la parte cinema) e Nocturno.

Stefano Paiuzza
Collaboratore per Horror.it e attualmente anche per It’s Horror Time dove è curatore della rubrica “body count”. Ha curato anche ampie sezioni relative al cinema di genere nel poliedrico blog Alekosoul.it. Si è avvicinato in tempi recentissimi al mondo dell’orrore su pellicola, ragione per la quale è vorace di grandi classici e nuove opere come un Doberman in una rosticceria.

LIVE MUSIC

TOHX - Sonorizzazione

a cura di PROPAGANDA 1904

In occasione della tredicesima edizione del TOHorror Film Fest, PROPAGANDA 1904 sonorizzerà dal vivo “TOHX” un lavoro di montaggio video eseguito da Luca Giglio e che include alcuni tra i capolavori distopici dall’epoca del cinema muto fino al cinema contemporaneo.
PROPAGANDA 1904, è un progetto di musica sperimentale dall’approccio elettrico/elettronico, un flusso di suoni da sintetizzatori analogici e chitarre distorte, un magma sonoro. Un tappeto sonoro drone/noise a dilatare la percezione dell’immagine, a investire lo spettatore nella visione del film.

PROPAGANDA 1904
Luca Onyricon Giglio: sintetizzatori, basso elettrico, computer
Maurizio Suppo: chitarra elettrica processata
Ghenael Prana: chitarra elettrica + effetti

PARTNERS TOHff 2013

BlahBlah
Film Commission
VideoPuntoZero
Pixatonic
Urgente Art
Nocturno
Insetti Malvagi
Libreria Fenice
FantaFestival Roma
Horror.it
DBcult
Splattercontainer
Libera Università dell’Immaginario
Artintime
La Tela Nera
Zombie KB
Halloween Celebration
Oven Restaurant
Tomato Backpackers Hotel
Amerio Costumi
Overlook
La Casa di Flora B&B

RINGRAZIAMENTI | THANKS

Blah Blah, Film Commission, Libreria La Fenice, Federico Zampaglione, Halloween Celebration, Insetti Malvagi, VideoPuntoZero, Giovanni Polesello, Gianluigi Perrone, Ilario Chiola, Luca Ruocco, Andrea Lanza, tutti gli autori e le donne del TOHorror.
Un ringraziamento speciale a Luca Baggiarini per la realizzazione di “Goodbye Paranoia”, il promo del TOHorror Film Fest 2013.