TOHff 2011 | XI

ARCHIVIO

Stiamo ultimando di caricare i materiali degli scorsi anni, a breve tutte le info sulle passate edizioni saranno disponibili.

We are finishing to load the materials of the past few years, soon all the details on past edition will be available.

Editoriale TOHff 2011 | Editorial TOHff 2011

TOHorror Film Fest 2011 | XI Edizione

A me gli occhi

Straordinario successo di pubblico, affetto. Un tutto esaurito inatteso, l’odore di qualcosa di buono. Al di là di ogni nostra più sanguinosa previsione, il TOHorror 2011 regala emozioni a tutti, si è fatto grande. È pre-adolescente e l’abbiamo tirato su noi e voi, ciurma, autori e pubblico. Prendetevene il merito.
Intanto mentre attendevate il vostro campione, l’orfano degli orfani, il tendone del TOHorror si riempiva di stravaganti figure: il make-up performing di Zombie KB che ha cominciato dal pomeriggio a trasformare lo struscio del salotto torinese in una sfilata di revenants, finendo di truccare decine di ospiti, passanti e fans solo a tarda notte.
Erranti che si incrociavano con gli esperimenti di mentalismo e fachirismo degli Amici della Magia quando il palco del fest ha ospitato l’ultimo dei nostri incontri: il Maestro Michele Guaschino ci ha introdotti ai segreti del make up e degli effetti speciali, con una lezione partita dagli albori del trucco cinematografico passando per i grandi maestri del genere.
In prima serata l’ultimo lungometraggio in concorso: “Morituris” di Raffaele Picchio, ennesimo sold out.
L’ultimo boccone della personale su Robert Morgan e la terza puntata di “Inglorious Hunterz” del fantasmatico Baggiarini, comparso e scomparso in un lampo di zolfo e si era pronti al gran finale.
La premiazione ha regalato emozioni, come sempre per autori e ghenga: le parole affettuose di Matt Farnsworth e Diane Foster, vincitori del Premio Antonio Margheriti, la minaccia di tornare a prenderci di Marcus Miller, l’orphan killer in maschera e fil spinato spuntato dal nulla tra le ombre dei portici sabaudi per farsi largo sin sul palco.
E poi lo stupore di Claudio Bronzo e Lorenzo Lotti, produttori di “The Gerber Syndrome”, e la gioia degli autori di “The Hounds” e “Morituris”, premiati rispettivamente con un’altra mezione speciale e con il Premio Anna Mondelli.
L’ovazione per il vincitore: “Sennentutschi” di Michael Steiner, la fiaba nera che ha stregato voi turisti dello specchio, e gli applausi da arena per i vincitori delle sezioni cortometraggi: “Darkness Within”, “Brutal Relax”, “Nuit Blanche” rivisti in coda prima del salto nell’iperspazio che ci ha trasportato tra i mondi governati dalle melodie cosmiche di Space Aliens From Outer Space, fino al dj set delle amate Pennoire, ormai resident djesse del fest. Quello che si diceva un viaggio…
E voi, orfanelli.
Contenti come il giorno di Ognissanti, ci avete abbracciato con il vostro calore e la vostra festosa invasione. Avete accalcato la cassa, sopportato i ritardi, giocato al gioco che abbiamo orchestrato per voi. Ci siete stati e siete stati la festa. Ci avete fatto sentire un po’ più grandi, e ci fate sentire bene sempre. E allora c’è solo questo: grazie.
Quel che resta, quando cala il sipario, è l’odore dello zucchero filato nell’aria, l’uomo forzuto prepara il caffé, la ragazza dai capelli rossi della cassa si massaggia i piedi. Un mago si prepara a dormire, il fachiro a vivere. Domani si leva il tendone e si riparte. Si curano le ferite e stappano bottiglie, ci si riposa le ossa e strucca il viso. Domani c’è tempo. Domani verrà il prossimo spettacolo.
Intanto assaporiamo quel che passa e che passava la notte di bocca in bocca, come un sorso di Amontillado, come un sussurro o un mantra.
La Mannaia. La Mannaia spacca!

L’edizione XI del TOHorror Film Fest è stata dedicata a Sergio Bonelli, cantastorie e immaginatore di mondi.

LUNGOMETRAGGI | FEATURE FILMS

Dark souls
(Norvegia, 2010 - v.o. sott. ITA) di César Ducasse e Mathieu Peteul

The Gerber Syndrome
(Italia, 2011) di Maxì Dejoie

Eaters
(Italia, 2011) di Luca Boni e Marco Ristori

The Hounds
(Gran Bretagna, 2011 - v.o. sott. ITA) di Maurizio e Roberto Del Piccolo

Ubaldo Terzani Horror Show
(Italia, 2010) di Gabriele Albanesi

Morituris
(Italia, 2011) di Raffaele Picchio

Sennentuntschi | VINCITORE/WINNER
(Svizzera, 2010 - v.o. sott. ITA) di Michael Steiner

CORTOMETRAGGI | SHORT FILMS

Abbiamo ancora tempo
(Italia, 2011 - 15’) di Stefano Salvatori

Alle soglie
(Italia, 2010 - 12’) di Stefano Cucinotta

Amarmort
(Italia, 2010 - 4’) di Luca Baggiarini

Bastards Serial Killer! Kill! Kill!
(Italia, 2011 - 25’) di Antonio Zannone

Bloody Mary Christmas
(Italia, 2011 – 24’) di Claudio Centimeri

Brutal Relax
(Spagna, 2010 - 15’) di Adriàn Cardona, Rafa Dengrà, David Munoz

Clacson
(Spagna, 2010 - 6’) di Tak Kuroha

Dirty Silverware
(USA, 2011 - 17’) di Steve Daniels

108 FM Radio
(Italia, 2011 - 15’) di Angelo e Giuseppe Capasso

Darkness within | VINCITORE/WINNER
(Italia, 2010 - 25’) di James Kendall

La dolce mano della rosa bianca
(Spagna, 2010 - 16’) di Davide Melini

Durante la morte
(Italia, 2010 - 14’) di Davide Scovazzo

Ego te absolvo
(Italia, 2011 - 14’) di Fabio Scotellaro e Pietro Formici

Gente
(Italia, 2010 - 10’) di Matteo Jacopo Balzaretti

Intercambio
(Spagna, 2011 - 15’) di Antonello Novellino

Il marito perfetto
(Italia, 2011 - 40’) di Lucas Pavetto

Nuit blanche
(Canada, 2011 - 5’) di Arev Monoukivan

Origine dei demoni
(Italia, 2011 - 18’) di Davide Cancila

8
(Finlandia, 2011 - 36’) di Miro Laiho

7 a ritroso sortirà 7
(Italia, 2010 - 19’) di Serena Schinaia e Francesco Niccolai

Spirale
(Francia, 2009 - 21’) di Michael Guerraz

Trinidad
(Paraguay 2011 - 19’) di Andrea Gandolfo e Sergio Colman Meixer

Ultracorpo
(Italia, 2011 - 28’) di Michele Pastrello

Il vero amore
(Italia, 2011 - 20’) di Paolo Budassi

SCENEGGIATURE | SCREENPLAYS

Il baby sitter
(Italia, 2011) di Alessandro Russo

Il contagio
(Italia, 2011) di Stefano Pandolfi

L’imperatrice delle Galapagos
(Italia, 2011) di Francesca Marchi

Inside the wall | VINCITORE/WINNER
(Italia, 2011) di Noemi Pulvirenti e Fabrizio Merolle

K
(Italia, 2011) di Alessandro Regaldo

Keep on shooting
(Italia, 2011) di Massimo Vavassori

Mc Giffin
(Italia, 2011) di Lucio Lepri

Quando giocavamo nel bosco
(Italia, 2011) di Giampaolo Cufino

Schiavi del dolore
(Italia, 2011) di Antonio Moltefalcone

L’ultimo regalo
(Italia, 2011) di Vincenzo Pandolfi

Il vestito
(Italia, 2011) di Vincenzo De Carolisis e Angelo Zabaglio

 

GIURIE | JURIES

Giuria Concorso Lungometraggi

Andrea G. Colombo - Direttore responsabile Horror.it
Gabriele Farina - Blogger, giornalista
Giovanni Minerba – Direttore GLBT Film Festival di Torino

 

Giuria Concorso Cortometraggi

Riccardo Fassone - Redattore Nocturno Cinema
Andrea Lanza - Giornalista, critico cinematografico
Donato Sansone - Artista, videomaker

 

Giuria Concorso Sceneggiature

Alejandro de la Fuente - Sceneggiatore, documentarista e produttore (Atacama Film)
Giancarlo Marzano - Sceneggiatore di Dylan Dog

FUORI CONCORSO | OUT OF COMPETITION (TOHff OFF)

The Orphan Killer

(Stati Uniti, 2011 - 83′) di Matt Farnsworth
Anteprima assoluta per l’Italia

Audrey è insegnante di danza in una scuola cattolica, ex-orfanotrofio che in passato ha ospitato sia lei che il fratello Marcus. I genitori dei due sono stati brutalmente massacrati. Dopo un periodo nell’orfanotrofio, Audrey è stata adottata ed è riuscita a costruirsi una vita normale, mentre il fratello è rimasto in balia di suore crudeli e violente. Ora Marcus è tornato per vendicarsi.

The Orphan Killer si rifà ai classici slasher anni ’80, pur mantenendo una certa originalità. Gustosamente blasfema ed anarchica, l’opera non lesina scene crude e disturbanti.
Il film è la creatura dell’attore televisivo Matt Farnsworth, oltre che regista, anche sceneggiatore, interprete e co-produttore con l’attrice protagonista Diane Foster.
La pellicola è stata distribuita tramite Facebook, ottenendo immediatamente un enorme successo: in rete la maschera indossata dal killer è già un’icona.

 

Robert Morgan - Retrospettiva cortometraggi

Robert Morgan è un filmmaker visionario, maestro dell’animazione in stop-motion.
I suoi cortometraggi esplorano incubi di ogni tipo: diaboliche creature assetate di sangue, oppure solitudini e orrende degenerazioni.
Spaziando dall’horror più crudo, al grottesco, fino al drammatico, l’opera di Morgan tocca punte di autentica poesia.

Opere proiettate:

  • The man in the lower-left hand corner of the photograph (GB, 1997)
  • The cat with hands (GB, 2001)
  • The separation (GB, 2003)
  • Monsters (GB, 2004)

 

Inglorious Hunterz - serie web

di Luca Baggiarini, Italia 2011

1955, monti dell’Appennino. La Seconda Guerra Mondiale non è finita. Tra i boschi si aggira una compagnia improbabile, riunita per dare la caccia a certi nemici piuttosto duri a morire: sono zombie, riscegliati dalle tombe da un evento misterioso e ora affamati di carne umana.

Si apre così Inglorious Hunterz, serie per il web di Greenroom Studio e Full Metal Nerd.
Dei 6 episodi previsti, i 3 già realizzati propongono la giusta dose di splatter, una spolverata di humor nero e demenziale, il tutto condito da abbondanti citazioni e omaggi. Tra le fonti della regia, oltre all’immancabile Romero e al Tarantino del titolo, spiccano i film del primo Peter Jackson e di Sam Raimi, senza dimenticare Z-movie come L’Occhio nel Triangolo.

INCONTRI | MEETING

Incontro con Alessio Gradogna

Giornalista e critico cinematografico con un’innata predilezione per horror e affini, Alessio Gradogna è autore dei saggi Tokyo Syndrome - Le nuove frontiere dell’horror giapponese (2006), scritto con Fabio Tasso, e I dannati e gli eroi - Il cinema di Guillermo Del Toro (2008). Ad aprile ha pubblicato il suo primo romanzo, il thriller TAM_9.0.
Per TOHorror Film Fest Alessio Gradogna affronterà il tema “A me gli occhi!” ripercorrendo i più recenti successi del cinema horror giapponese: da The Ring a The Grudge, da Kairo a Suicide Club. un fenomeno impetuoso che si è imposto all’attenzione di tutto il mondo.

 

Incontro con Cristiana Astori, Andrea C. Cappi e Stefano Di Marino

Cristiana Astori è scrittrice di horror e noir. Nel 2006 ha pubblicato “Il re dei topi e altre favole oscure”; le sue storie sono poi comparse su antologie come “La sete” (2009) e “Eros & Thanatos” (2010). È anche traduttrice ufficiale del ciclo di romanzi di Jeff Lindsay, che ha ispirato la famosa serie televisiva Dexter.
Andrea C. Cappi è autore della saga “Nightshade” e di romanzi originali su Martin Mystère, Diabolik ed Eva Kant. Tra le sue opere più recenti, il saggio “Le grandi spie” (2010) e il thriller risorgimentale “Il Visconte” (2011), scritto a quattro mani con Paolo Brera.
Stefano Di Marino pubblica sotto pseudonimo “Il professionista”, la più lunga saga di opere di spionaggio in Italia. Tra le sue numerosissime produzioni, la trilogia “Montecristo”, “Ora Zero” e “Sole di Fuoco”, “Pietrafredda”, molti saggi sul cinema e un manuale di scrittura.
Per TOHorror Film Fest Cristiana Astori presenterà “Tutto quel nero”, il suo nuovo romanzo ambientato nel mondo del cinema sotterraneo anni Settanta, uscito a ottobre per Giallo Mondadori. L’autrice dialogherà con Andrea C. Cappi e Stefano Di Marino sul tema dello sguardo nella letteratura di genere.

 

Incontro con Gabriele Mina

Gabriele Mina è insegnante e ricercatore in antropologia. Si è occupato con pubblicazioni e progetti multimediali di rituali del tarantismo mediterraneo, della storia del corpo e della rappresentazione del diverso, dell’arte irregolare. Fra i suoi saggi: Elephant Man. L’eroe della diversità (2010) e Costruttori di Babele. Sulle tracce di architetture fantastiche e universi irregolari in Italia (2011).
Per TOHorror Film Fest Gabriele Mina parlerà dei suoi studi sul circo dei freaks, spettacolo di “mostri” che affascinava gli occhi dell’Inghilterra vittoriana.

 

Incontro con Michele Guaschino

Michele Guaschino è un Maestro degli effetti speciali: lavora per registi da tutto il mondo, crea i manichini per le inquietanti installazioni dell’artista Maurizio Cattelan e realizza maschere, trucchi e oggetti di scena per il trasformista Arturo Brachetti. L’anno scorso gli zombie nati in casa Guaschino hanno infestato la Mole Antonelliana di Torino, per l’evento “Diversamente vivi” del Museo Nazionale del Cinema.
Per TOHorror Film Fest Michele Guaschino svelerà tutti i segreti dei suoi capolavori più inquietanti e affronterà il tema “A me gli occhi!” dal punto di vista di chi, per mestiere, crea inganni per lo sguardo.

SPETTACOLI | SHOW

Aperitivo con il Circolo Amici della Magia di Torino

Nato negli anni ’60 da un gruppo di appassionati, il Circolo Amici della Magia di Torino ha formato artisti come Marco Berry, la famosa Iena della tv, Arturo Brachetti, il più grande trasformista vivente e Luca Bono, che a 18 anni ha ottenuto il titolo di primo Campione italiano di magia nel 2010. Oltre a organizzare spettacoli, convegni e dibatitti, il Circolo tiene oggi una scuola della magia riconosciuta a livello internazionale.
Per TOHorror Film Fest, direttamente dalle fila del Circolo Amici della Magia di Torino, si esibiranno in spettacoli di close-up: Davide Brizio (Dave), il mago con un poker d’assi; Stefano Cavanna, cantastorie di leggende trasmutate in magia; Marco Chiornio (Benge), magia organica e gore-bizarre magic; Andrea Favarin (Andrew), esperto di magia della mente; Gaetano Megna (Magogae), mago dell’inusuale; Emiliano Zanini (Devilson), mentalista e oltre.

 

Lo sguardo, performance teatrale di KIN31

KIN31 è un trio di performer, nato nell’ambito di un progetto che comprende teatro di improvvisazione, prosa e danza. Il gruppo è formato da Gloria Fenzi, Francesco Simonetta e Marcella Iovinella.
Per TOHorror Film Fest KIN31 presenterà Lo sguardo, performance che unisce momenti sul palcoscenico e interventi tra il pubblico.

 

La Piramide di Sangue - Live Music

La Piramide di Sangue è un ensemble psichedelico di otto elementi. La line-up è composta da musicisti provenienti da diverse realtà, un tappeto sonoro costruito intorno a due chitarre, due bassi, una lap steel guitar, un clarinetto, un synth, una batteria e diversi effetti e percussioni. I brani si sviluppano su un mosaico di suoni meditativi e inquieti che spesso ricordano Sun Ra e l’Art Ensemble of Chicago, ballate dal forte sapore nordafricano e cavalcate kraut di scuola Agitation Free e Neu.

 

Space Aliens from Outer Space - Live Music

Wormholes, quasar, trasmissioni interstellari… Dal centro della supernova di un buco nero agli estremi confini dello spazio, un messaggio cosmico attraversa galassie sconosciute fino al Pianeta Terra, la Via Lattea e oltre.
Armati di sintetizzatori, sequencer ed effetti nebulari, cavalcando alla Silver Surfer la coda di una cometa psichedelica, tra Ziggy Stardust, Tangerine Dream e John Carpenter, su un tappeto da film di fantascienza di serie B degli anni ’50… We come from outer space!

 

Le Pennoire, Mico - DJ Set

Le Pennoire sono un duo di sbarazzine “djesse” piemontesi: galeotto nel 2009 il TOHorror Film Festival che fa conoscere Irene (JJ), voce di Radio Flash, e Barbara (BB), dj in diversi locali torinesi e cominciare una avventura musicale a tutto bigodo.

MOSTRE | EXHIBITIONS

Mostra Il circo dei freaks

Dalla collezione dell’antropologo Gabriele Mina, una serie di ritratti di “mostri”: riproduzioni fotografiche, disegni e locandine di epoca vittoriana, per mettere alla prova il voyeurismo del nostro secolo.

 

Mostra The Royal Family Zombies di Adriano Petrucci

Adriano Petrucci, artista underground, ha sottoposto a zombificazione alcune delle più grandi opere pittoriche di tutti i tempi. È nato così il ciclo di sei acrilici che reinterpreta la storia dell’arte come una macabra apocalisse di morti viventi.

 

Zombie FX degli allievi di Michele Guaschino della Scuola O.D.S.

Gli allievi di Michele Guaschino della scuola O.D.S., coordinati dal truccatore/fx Loris Roselli, plasmeranno un gruppo di zombie direttamente sotto i nostri occhi. Alle ore 20 gli artisti presenteranno le loro creature affamate. di carne umana!

 

Zombie Night

Zombie di tutta la penisola, unitevi: la serata conclusiva del TOHorrorFilmFest 2011, organizzata in collaborazione con Zombie Knowledge Base, è la prima Zombie Night ufficiale in Italia!

PARTNERS TOHff 2011

Provincia di Torino (patrocinio)
Nocturno (media partner)
Horror.it (media partner)
BlahBlah
Michele Guaschino Studio / O.D.S.
VideoPuntoZero
Zombie KB
Impatto Sonoro
La Casa del Demone
Halloween Celebration
Itasa

RINGRAZIAMENTI | THANKS

Francesca Armento, Emiliano Zanini, Angelo Cauda, Flavio Zombie KB, Gianluca Gozzi, Iacopo De Gregori, Michele Guaschino, Loris Roselli, Adriano Petrucci, Gabriele Mina, Irene Mariatti, Davide Pulici, Andrea G. Colombo, Ilenia Berra, Andrea Cazzani, Marco Testa, Giulia Mola, Fabio La Donna, Piera Sartori, Stefano Nannizzi, Lino Paoli, Fabrizio Modonese Palumbo, Francesco Zefram Cochrane, Stefano Deola, Sara Cortellazzo, tutti gli autori e le donne del TOHorror.