TOHff 2009 | IX

ARCHIVIO

Stiamo ultimando di caricare i materiali degli scorsi anni, a breve tutte le info sulle passate edizioni saranno disponibili.

We are finishing to load the materials of the past few years, soon all the details on past edition will be available.

Editoriale TOHff 2009 | Editorial TOHff 2009

TOHorror Film Fest 2009 | IX Edizione

Altri mondi

È la Paura del Diverso.
Sta tutta nell’ambiguità di questa frase il senso della IX edizione del TOHorror Film Fest: sì, perché la straordinaria forza di questo concetto risiede nell’indeterminatezza di chi prova tale sentimento, e di chi lo provoca.
Che siano alieni, o mostri costruiti in laboratorio, o semplicemente nuovi stili di vita o differenti culture, ciò che non è conforme da sempre provoca tensione nella società dominante.
Tanto più in momenti di forte stress sociale ed economico, ciò che è ALTRO acquista una carica di pericolosità agli occhi delle comunità con le quali entra in contatto, divenendo presto veicolo di odio in entrambe le direzioni.
Possiamo accorgercene già solo leggendo i giornali, in un’epoca in cui la parte del Lupo Cattivo la fanno i Rom e i Rumeni, laddove ieri c’erano gli Albanesi e prima ancora i Mau Mau meridionali della nostra immigrazione interna: la paura e la diffidenza sembrano controllare le nostre vite.
Ma la diversità è un concetto biunivoco, lo comprendano i difensori della cosiddetta normalità, prima di accendere fiaccole e impugnare i forconi e trovarsi a fare la figura dei trogloditi nell’appiccare il fuoco al castello, che dove dimora l’odio la vita marcisce.
ALTRI MONDI sono anche quelli che esistono al di là della realtà fisica, nell’immaginazione degli scrittori, nella visione dei registi o ai limiti degli stati di percezione, luoghi bui o eccezionalmente luminosi dove è facile perdersi, ed è facile trovare ciò che non si vorrebbe. Quindi chiudete gli occhi, seguiteci, e perdetevi insieme a noi.

Massimiliano Supporta
Direttore artistico TOHorror Film Fest

Il TOHorror 2009 è dedicato a James Graham Ballard, pioniere (1930 - 2009)

CORTOMETRAGGI | SHORT FILMS

A WORLD OF WOMEN
di Giampaolo Abbiezzi - 19 min.

THE ALCHEMIST BOOK
di Michael Wolf - 23 min.

AGONIA
di Stefano Visentin - 12 min.

FOTOTRAUMA
di Mattia Ravaioli - 10 min.

PIGNA
di Alessandro Caracciolo - 6 min.

32 | VINCITORE/WINNER
di Michele Pastrello - 27 min.

LO SCRIGNO
di Daniel Latteo - 14 min.

LE VISAGE
di Alberto Lòpez - 24 min.

QUELLA VILLA IN FONDO ALLA STRADA
di Alberto Caviglia - 12 min.

ZOMBIES AND CIGARETTES
di Rafa Martìnez/Inaki Romàn - 18 min.

CAMILLE
di Piero Costantini - 19 min.

STEFANIA
di Antonio Marzotto/Emanuele Milasi - 13 min.

DEUX VIEUX AMANTS
di Alessandro Orlati - 9 min.

RUPOFOBIA. BRANDELLI DI IGIENE MENTALE
di Valerio Frattini - 5 min.

LA NOTTE BIANCA
di Paolo Battista - 14 min.

LA BAMBOLA
di Luca Lanni/Davide Novelli - 12 min.

ANIMAZIONI | ANIMATIONS

THE HORROR SHOW
di Giacomo Agnetti/Davide Bazzali - 2.36 min.

THE GUARDIAN
di Andrea Ricca - 5 min.

SPASMO MAN
di Marco Demurtas - 8 min.

ANIMA INCOMPRESA | VINCITORE/WINNER
di Erika Fiscella - 3.28 min.

EXPERIMENTAL & MUTATIONS

HOME
di Francesco Filippi - 15 min.

PROJECT BLUE BOOK
di Donato Arcella - 2.16 min.

WOLFHOUND | VINCITORE/WINNER
di Andrea Zanoli/Daniele Marconcini - 5 min.

BRUCIATURE DI SIGARETTE
di Adriano Giotti - 9 min.

GROUND FLOOR
di Maurizio Del Piccolo - 2 min.

PROGETTO “A”
di Luca Baggiarini/Emanuele Contadini - 4 min.

IRIDIAL
di Fabio Leonardi - 5 min.

SCENEGGIATURE | SCREENPLAYS

CIAO, DICE LO SPECCHIO
di Stefano Pandolfi

SOGNI DI UN GIOVANE PSICOPATICO DEVIATO
di Daniel Latteo

THE SCARE CROW AND THE GIRL
di Massimo Cristofanelli

FRANCESCA | VINCITORE/WINNER
di Fulvio Giacchi

UNO E NESSUNO
di Vincenzo Pandolfi

COLONNE SONORE | SOUNDTRACKS

FEAR LIVE
di Black Out

OMBRE NELLA NOTTE | VINCITORE/WINNER
di Emiliano Deangelis

RENEDIO
di Paluss

MARIA NASCENTI
di Onoskelis

MENZIONI SPECIALI | SPECIAL MENTIONS

ZOMBIES AND CIGARETTES
di Rafa Martìnez/Inaki Romàn

ROAD TO L.
di Federico Greco/Roberto Leggio

DIRTY LOVE
di Patricio Valladares

ARISE
di Barra/Deri/Fasano/Milasi

GIURIE | JURIES

Giuria Concorso Cortometraggi

Roberto D’Onofrio, giornalista Fangoria, Écrain fantastique
Manlio Gomarasca, direttore Nocturno

 

Giuria Concorso Experimental & Mutations

Ss-Sunda, videomaker.
Francesco Cortonesi, responsabile FilmHorror.com

 

Giuria Concorso Animazioni

Luca Fernicola, storyboard artist
Mita Odello, digital animation supervisor

 

Giuria Concorso Sceneggiature

Alejandro de la Fuente, sceneggiatore e produttore
Valentina Giusti, redattrice FilmHorror.com

 

Giuria Concorso Colonne Sonore

Gerardo Lagotto, produttore musicale
Luca Torchio, musicista

EVENTI CINEMA | CINEMA EVENTS

Fascination

(Germania, 1979 - 90′) di Jean Rollin

Un ladro in fuga si rifugia in una villa abitata da due bellissime donne, che dopo un ambiguo gioco di seduzioni, si rivelano seguaci di un culto segreto pronto ad un nuovo sacrificio. Ambientato nel 1916, con un cast ristretto e una sola sontuosa ambientazione, Fascination è uno dei film migliori di Rollin, un’autentica fiaba nera attraversata da pulsioni sessuali congelate dal brivido della morte. Indimenticabile la pornostar Brigitte Lahaie che si fa strada con una falce, nuda sotto una cappa nera.

Jean Rollin
Tra i maestri del cinema “di genere” degli anni ’70, Jean Rollin è un romantico retrò che insegue una vena poetica in ogni pellicola. Il suo cinema è fuori dal tempo, è la pura manifestazione di un immaginario anarcoide slegato dalle tendenze e dale mode, colmo di autentici gioielli di estraniata bellezza crepuscolare.

 

Sinner

(Italia/Spagna, 2009 - 94′) di Alessandro Perrella

Rebecca, una giovane bibliotecaria viene chiamata in una lussuosa residenza a catalogare gli antichi libri di un eccentrico principe. Durante il suo soggiorno scoprirà il terrificante passato dell’uomo e incontrerà l’essenza stessa del male.

Alessandro Perrella
Allievo del Centro Sperimentale di Cinematografia, viene scelto da N. Cicero per il film “Lo scippo”. Conseguito il diploma (1968), interpreta piccoli ruoli in film di grandi maestri: “Atti degli apostoli” di Rossellini, “La violenza: quinto potere” di Vancini, “Ludwig” di Visconti. Nel 1979 produce, sceneggia, interpreta “Dolly, il sesso biondo”. Negli anni Settanta si dedica alla direzione del doppiaggio di film italiani e stranieri. Contemporaneamente alla sua attività di regista di film hard-core (iniziata nel 1989), svolge anche quella di montatore. Nel 2006 dirige il suo primo thriller “Hells fever”, premiato con il “Meliès d’Argent” al FantaFestival di Roma. Nel 2009 torna nuovamente dietro la macchina da presa per la regia di “Sinner” mostrandoci un Robert Englund privo della “maschera” di Freddy Krueger.

FUORI CONCORSO | OUT OF COMPETITION (TOHff OFF)

Road to L.

(Italia, 2005 - 86′) di Federico Greco e Roberto Leggio

Una piccola ma agguerrita troupe internazionale di filmakers, con l’aiuto di David - un attore newyorchese - realizza un documentario sul ritrovamento del manoscritto e sui legami tra Lovecraft e il Delta del Po. Se il manoscritto fosse veramente appartenuto a Lovecraft, si tratterebbe di una scoperta straordinaria.
Il film è il reale resoconto di quanto è accaduto dietro le quinte del documentario durante gli undici giorni di riprese, e di come i fallimenti e le improvvise rivelazioni accadute a L. diventino sempre più un viaggio verso… l’Inferno.

Federico Greco
Ha ricoperto gli incarichi di direttore della fotografia, regista e produttore; è stato direttore di festival; critico e giornalista cinematografico particolarmente attento al cinema indipendente.

Roberto Leggio
Ha pubblicato “Oltre l’Alba” (Editoria Universitaria, 1994), “Effetti Elementari” (Albert Gardin Edizioni, 1996), “Andrea G. Pinketts, l’ultimo cowboy metropolitano” (Fahrenheit 451, 1998).

 

Arise

Serie web | episodi 1-6, di Lorenzo Barra, Fabio Deri, Riccardo Fasano, Emanuele Milasi

Arise è una serie horror. Composta da 20 puntate da 3 min. ciascuna che sono state divulgate sul sito ufficiale del progetto.
Arise è una serie d’azione, è una serie dove gli zombie attaccano e gli umani rispondono, ma è anche una serie che vede nascere un amore, che parla di leggende e poteri sovrannaturali.
Arise è una serie ambientata a Torino perché è Torino stessa che l’ha scritta. I suoi vicoli, le sue piazze, la sua notte. E poi all’alba ubriachi sul fiume, come zombie in cerca di prede. Torino ha fatto incontrare i giovanissimi autori della serie, ha fatto loro condividere un’idea.

 

Dirty Love

(Spagna, 2009 - 86′) di Patricio Valladares

Dirty Love è un film ad episodi che segna il sodalizio cinematografico tra lo sceneggiatore italiano Andrea Cavaletto e il regista cileno Patricio Valladares che già avevano collaborato nella realizzzazione del fumetto El Italiano. Il film è un omaggio a tinte forti ai film exploitation tanto cari alla premiata coppia Tarantino&Rodriguez senza vietarsi uno sguardo cinico alla società nella quale viviamo. Per stomaci forti.

INCONTRI | MEETING

James G. Ballard: il pionere della fantascienza del Sé

Dalla New Wave al Ciberpunk, con Antonio Caronia e Alessandra C.

Antonio Caronia
Docente di Comunicazione all’Accademia di Brera, è studioso di scienze, tecnologia, letteratura e comunicazioni. È traduttore e uno dei maggiori esperti della letteratura di Ballard. Tra i pionieri della fantascienza cyberpunk made in Italy.

Alessandra C.
Scrittrice, si occupa prevalentemente di nuovi media e di costume e cultura dell’intrattenimento elettronico su La Stampa, MAX e Rolling Stone. Ha esordito nel mondo dell’editoria nel 2000 con un romanzo intitolato WebMaster per la casa editrice Addictions. Nel 2009 ha pubblicato un nuovo romanzo, Skill, per Stile Libero Einaudi.

MOSTRE | EXHIBITIONS

Heavy Bone

Fumetto | di Enzo Rizzi

Heavy Bone è l’ultimo eroe prodotto dalle chine italiane e di sicuro non fa nulla per non farsi notare: è un metallaro, è uno zombie, puzza come un cassonetto d’estate e uccide rockstar per conto di Satana in persona.
Vi basta? L’ultimo parto del fumettista tarantino Enzo Rizzi, tra poco in libreria con la prima serie ufficiale.

Heavy Bone non è un personaggio qualunque. Heavy Bone è uno zombie in jeans attillati e stivali, puzza come può puzzare solo un cadavere ambulante che non vede la doccia da cinquant’anni, vomita acido, porta nel suo pancino due simpatiche bestioline zannute di nome ‘rock’ e ‘roll’ ed è un killer di rockstars. Avete capito bene: chi pensate che abbia fatto fuori Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin e tutte (e quando dico ‘tutte’ intendo proprio tutte) le altre figure più o meno importanti del panorama rock, dagli albori ad oggi?
No cari, non si è trattato di incidenti. Da Robert Johnson in poi, uno ed uno solo è il responsabile di questo stillicidio di morti eccellenti.
Al servizio nientepopodimenoché di sua maestà infernale in persona, Heavy Bone ha svolto e sempre svolgerà il suo compito con implacabile efficienza e brutale sadismo.

 

 

Mostra fotografica “Altri mondi”

“La fotografia non mostra la realtà, mostra l’idea che se ne ha.”
(Neil Leifer)

Artisti:
Vanna Trotta, Stefania Natta, Matteo Maso, Art Missy, Alessandro Ragazzon, Stefania Delgiorno, Cristiano Senesi, Killnoir, Stefano Massa, Luca Novara

PERFORMANCE LETTURA | READING

Performance lettura “La Mostra delle Atrocità” (J.G. Ballard)

a cura di Filippo Locantore

“Oswald diede il via.
Dalla finestra che dava sulla pista aprì la gara sparando il colpo di avvio. È convinzione comune che questo primo colpo non sia stato udito distintamente da tutti i corridori. Nella confusione che ne seguì, Oswald provvide a sparare altri due colpi, ma a quel punto la gara era già iniziata.
Kennedy partì male.”

TEATRO E MUSICA | THEATRE AND MUSIC

L’abbraccio del potere

Performance teatrale di Revolver Tyre

Revolver Tyre è un gruppo di tre donne che con creatività e coraggio hanno unito forza e fantasia col fine comune di realizzare concretamente desideri artistici individuali e cambiamenti sociali.
Dall’inizio del loro percorso insieme, gli ideali su cui è basato tutto il lavoro sono sempre stati animalismo, ambientalismo e rivoluzione culturale.
“L’abbraccio del potere” è un monologo creato su simbolismi e metafore della nostra realtà guardata con occhio satirico e cuore poetico. Costumi e oggetti di scena sono studiati e realizzati attraverso valori animalisti e di riciclo. La performance interpreta i diritti umani violati in sottile dolore e voglia di coraggio.

 

MTomb - Marco Testa One Man Band

Music live

Un unico musicista per due batterie, una acustica, l’altra elettronica.
Sonorità percussive riprogrammate da nuovi paesaggi sonori, stili e generi contaminati dalla tecnologia e dalla tecnica. Violini e synth emergono in complicate forme d’onda sintetiche, precisione e coordinazione, elementi indispensabili per de-generare e de-formare la percezione.
Ad illuminare l’esecuzione, le visioni amalgamate in diretta da Videopuntozero, utilizzando mixer, camere e computer.
Un progetto artistico inglobabile nel concetto di live media, una versione originale modernista ed umorale. Abusi effettistico-modulari riducono le immagini a forme fortemente psichedeliche, a-soggettive, fungologiche. una miscela sostanzialmente acida.

PARTNERS TOHff 2009

Café Liber
Cinema Empire
Laboratorio Sette
VideoPuntoZero

RINGRAZIAMENTI | THANKS

Regione Piemonte, Café Liber, KillNoir, SS-Sunda, Filmhorror.com, Circolo dei Lettori, Libreria Feltrinelli, Fnac