Concorso Cortometraggi TOHff 2017

TOHorror Film Fest 2017
Akado, Kim Belov, 7’, Russia, 2017
Un elettricista si reca a casa di un cliente dove incontrerà il suo destino.

Black Ring, Hasan Can Dagli, 15’, Turchia, 2016
Un gruppo di persone organizza un evento speciale ed esclusivo in una villa abbandonata.

Claire & Bruno: une histoire d’amour et de viande crue, Lionel Delebarre, 23’, Francia, 2016
Claire e Bruno non sono una coppia felice. Partono in vacanza, sperando di poter salvare la loro relazione e lo fanno appena in tempo: il mondo sta per finire.

Defunctionary, Wiro Berriatua, 17’, Spagna, 2017
Alberto è quasi morto. Ma c’è un piccolo problema. A causa di un errore burocratico è stato mandato nel limbo troppo in fretta. L’unica speranza è tornare nel suo corpo il prima possibile ma prima deve affrontare la disumana burocrazia e i suoi dipendenti.

Dénominateur commun, Quentin Lecocq, Francia, 2016
Ted, un giovane nerd, si guadagna da vivere testando medicinali sperimentali. Una pillola rivoluzionaria gli cambierà la vita per sempre.

Einstein-Rosen, Olga Osorio, 9’, Spagna, 2016
Estate 1982. Teo sostiente di aver trovato un buco nero. Suo fratello Oscar non gli crede - almeno per ora.

El duelo weird, Fabio Serpa, 5’, Italia, 2016
Un uomo vomita sangue, disteso senza forze sulla riva di un fiume. La sua Colt ha ancora un ultimo proiettile per sperare di abbattere il suo nemico prima che sia troppo tardi. O almeno così sembra.

Fear, Marco Cacioppo, 9’, Danimarca/Italia, 2017
Di ritorno da una festa, una giovane donna è costretta suo malgrado a confrontarsi con le sue più recondite paure.

Fortune-teller, Gonzaga Manso, 20’, Spagna, 2017
La routine e le sue salsicce hanno fatto perdere a Mauricio le cose che dava per scontate. In un atto di disperazione, fa visita ad una cartomante durante un luna park per tentare di recuperare la via perduta. Con l’aiuto della sua sfera di cristallo, la cartomante gli mostrerà una realtà alternativa.

Hada, Tony Morales, 9’, Spagna, 2015
Stanotte la spaventosa Hada farà visita a Daniel perché ha perso il suo ultimo dente da latte. Quello che Daniel non sa, è che la luce è il suo peggior nemico.

Health, wealth and happiness, Nic ALderton, 11’, UK, 2017
Un ladro si imbatte in una misteriosa donna che gli offre tre desideri in cambio della sua anima.

Je suis un reflexe, Zulma Rouge, 2’, Francia, 2016
La storia di un uomo sposato ad una donna odiosa e con un lavoro noioso, reso insensibile e indifferente dalla routine e il vuoto della sua vita.

Jenny loves Satan, Jenna Bryant, 14’, USA, 2017
Jenny è una sfrontata ragazzina di 12 anni che diventa satanista per ribellarsi ad un mondo retrogrado. Presa in giro dai compagni, sospesa da scuola, incompresa dal padre, sgridata dalla madre e, soprattutto, mandata a letto senza cena, Jenny non ha altra scelta che pregare Satana perché la aiuti.

Krampus, Kristof Pilsl, 19’, Germania, 2017
È il 5 dicembre, la sera in cui in Germania San Nicolas e il suo inquietante compagno Krampus, visitano i bambini per giudicare chi si è comportato bene durante l’anno. Tre famiglie diverse, stesse storie paurose su Krampus per spaventare i bambini. Quando due uomini travestiti da San Nicola e compagno si presentano nelle loro case per giudicare i bambini, i veri innocenti otterranno il loro premio e i colpevoli la loro punizione.

L’evocazione all’ora del thé, Maurizio Temporin, 13’, Italia, 2017
Laura è una ragazza di buona famiglia e ha deciso di evocare un demone per vendicarsi dei torti subiti. Purtroppo per lei i demoni si sono adattati ai tempi moderni e agiscono in modo molto diverso da quello che immaginava. Laura inizia così un horror-burocratico per contrattare la vendita della propria anima.

Le jour où maman est devenue un monstre (The day mum became a monster), Joséphine Hopkins, 23’, Francia, 2017
Candice vive sola con la madre dopo il divorzio dei genitori. Con l’avvicinarsi del suo compleanno, la bambina è sempre più felice all’idea di rivedere suo padre. Il comportamento della madre invece cambia e il loro fragile equilibrio sprofonda lentamente in un incubo terrificante.

Lights out!!!, Sean Wirz, 5’, Svizzera, 2016
Un risveglio dopo una serata di baldoria in una casa abitata da due coinquilini. Johnny ritrova la casa un disastro. Niente fuori dal normale se non fosse che Freddy ha lasciato ancora le luci accese! Quando è troppo è troppo. Johnny decide di portare un po’ d’ordine ma presto capisce che non avrebbe dovuto essere così precisino…

Lost Face, Sean Meehan, 14’, Australia, 2016
Adattato dal racconto di Jack London: un ladro di pellicce deve trovare un modo per sfuggire all’orribile morte che lo attende per mano di alcuni membri della tribù di indigeni che lui stesso ha aiutato a rendere schiavi.

Manhunt, Brando Bartoleschi, 5’, Italia, 2016
Due cacciatori scoprono un cadavere nascosto nel bosco: impossibile riconoscere l’identità della vittima poiché un colpo di fucile lo ha sfigurato.

Margaux, Josephine Hopkins, Rémy Barbe, Joseph Bouquin, 17’, Francia, 2016
Margaux, una ragazza adolescente, scopre il suo potere di seduzione e l’inizio della sua sessualità, mentre deve anche fuggire ad una creatura spaventosa che sembra esserle sempre più vicina.

Maria Fernanda in time, Xavier Pijuan Sala, 9’, Spagna, 2016
Una madre iperprotettiva causa un incidente dalla disastrose conseguenze nel continuum spazio temporale nel laboratorio in cui lavora suo figlio.

Metube 2, Daniel Moshel, 5’, Austria, 2016
Elfie e suo figlio August presentano il più grande, il più coraggioso e il più sexy flash mob mai visto!

Noiré, Robert Odegnal, 19’, Ungheria, 2016
Di giorno Erwin è un insegnante in una scuola di periferia dove i ragazzini spadroneggiano e i professori sono apatici. Di notte prepara il suo fumetto a tinte noir dove poliziotti corrotti e gangster si battono contro l’eroe locale, un investigatore privato. Trovato uno dei suoi studenti gravemente ferito nel cortile della scuola, lo stesso Erwin inizia ad indagare e il mondo attorno a sé cambia, tingendosi delle tinte noir del suo stesso fumetto.

The barber’s cut, Mark Brocking, 11’40’’, UK, 2015
Due teste mozzate ma ancora in vita si risvegliano dentro ad un frigorifero. Dovranno trovare il modo di scappare ed evitare il barbiere psicopatico.

Wan Mei, Yiyu Yin, 15’, USA, 2015
Quando un uomo scopre il tradimento della propria fidanzata, si prepara alla vendetta e riversa il suo amore su di un manichino.


Concorso Animazioni TOHff 2017

 

Au revoir Balthazar, Rafael Sommerhalder, 9′, Svizzera, 2017
Uno spaventapasseri, una tempesta, una gamba spezzata. Il suono riecheggiante di una conchiglia. Partire per sempre.

Call of cuteness, Brenda Lien, 4′, Germania, 2017
Mentre rimaniamo al sicuro a guardare i video di gattini stupidi tutto ciò che resta nascosto allo sguardo ritorna a tormentarci in questo incubo consumeristico. In un parco giochi mondiale, senza confini, il corpo del gatto è divorato, sfruttato e controllato; la sua paura del dolore è più forte del suo desiderio di libertà.

Decorado, Alberto Vázquez, 11′, Spagna/Francia, 2016
Il mondo è una splendida scenografia, ma i suoi personaggi sono deplorevoli.

Delicatessen, Fenglin Chen, 5′, Macao, 2017
Una relazione romantica fiorisce tra i reparti di un supermercato. Il loro desiderio si proietta sul cibo che prende vita in una composizione in scatola di organi e membra.

Happy End, Jan Saska, 6′, Repubblica Ceca, 2015
Una black comedy sulla morte con un lieto fine. Una splendida concatenazione di improbabili incontri. Cacciatori, un agricoltore, un tamarro e un cadavere.

Juliette, Lora D’Addazio, 7′, Belgio, 2016
Juliette è una timida ragazza obbligata ad accettare un passaggio in auto da due ragazze provocanti che non prestano attenzione alla strada…

Roohangiz, Elmira Bagherzadeh, 6’, Iran, 2016
Una seduta spiritica prende una brutta piega a causa dell’errore della medium che scatena un divertente disastro.

The Pine Tree Villa, Jan Koester, 13′, Germania, 2016
Lion e Bird si introducono in una villa disabitata per scoprire il motivo per cui la casa sembra non invecchiare. Immediatamente risentono il potere che tiene in vita la villa.

BIGLIETTI, ABBONAMENTI E ACCREDITI

  • Ingresso singolo lungometraggio:
    6 euro
  • Ingresso concorso cortometraggi:
    3 euro
  • Abbonamenti:
    • lungometraggi:
      40 euro
    • cortometraggi:
      15 euro
    • totale:
      50 euro
    • studenti universitari:
      25 euro

Biglietti singoli spettacoli al cinema:
acquistabili direttamente al cinema il giorno dello spettacolo o in prevendita QUI >>.

Biglietti spettacoli al BlahBlah e gli abbonamenti:
acquistabili esclusivamente alla cassa, il giorno dello spettacolo.

  • ACCREDITI STAMPA:
    Per gli accrediti stampa scrivere a comunicazione@tohorrorfilmfest.it
  • Per l'acquisto dei biglietti, degli abbonamenti e per il ritiro di tutti gli accrediti (stampa, ospiti, autori) rivolgersi direttamente alla cassa del TOHorror presso il BlahBlah, dalle h. 19,30 del 17 Ottobre.

I LUOGHI DEL FEST

Greenwich Village
Via Po 30, Torino



Blah Blah
Via Po 21, Torino